venerdì 16 aprile 2010

Missione "Ad Aconiam", un'occasione per sperimentare in università le modalità di lavoro dei Maestri rinascimentali

21 Aprile 2010. In mattinata un breve viaggio in un territorio rurale, sulle sponde di un torrente di pianura, per scoprire il "luogo della fobia". Prima rappresentazione esterna dell'apparato psichico, pianta, disegno, ritaglio nel territorio, marcato dai confini, limitato dalla Legge, attraversato da una barriera. Qui è l'origine del pensiero, in rapporto alla tecnica e all'arte, con la natura e l'architettura. Il viaggio viene qui inserito secondo il modello anglosassone (carnet rurale di viaggio con scritti e acquarelli) in pieno contatto con i luoghi e le persone che abitano i territori (con la partecipazione di Gian Battista Ricci).
A pranzo lo spuntino lombardo-piemontese con piatto caldo dell'Ammiraglio. A Palazzo Annovazzi Pestoni Ricci in San Giorgio di Lomellina. Nel pomeriggio visita e laboratorio di "Disegno e scrittura" a "Laumellum" antica capitale longobarda (qui si sposò la regina Teodolinda) in compagnia dell'operatore culturale e scrittore Angelo Ricci, autore del romanzo "Notte di nebbia in pianura" (Manni Editori). L'architettura come suggestione verso la scoperta delle proprie origini e delle origini della "Storia".
Al termine verrà rilasciato un attestato di partecipazione. Tutti gli elaborati saranno pubblicati su questo blog. La quota di partecipazione dà diritto inoltre all'iscrizione annuale all'Associazione Ecomuseo del Torrente Agogna e della Lomellina che permette forti sconti su tutte le attività organizzate durante l'anno dall'Associazione Tracce di Territorio.
Per informazioni : www.traccediterritorio.it
Il seminario del 21 è riservato agli allievi del corso di Tecnico della Riabilitazione Psichiatrica della Facoltà di Medicina dell'Università degli Studi di Pavia. Per chi volesse aderire ad altre iniziative analoghe contattare il docente: dott. Gian Battista Ricci, lasciando un commento a questo post e indicando un recapito telefonico o di posta elettronica.

1 commento:

Vanessa ha detto...

Questa è stata una bella esperienza, in cui ho potuto abbandonare,seppur per qualche ora, le mie angosce e preoccupazioni e prendere contatto con i miei sensi e con la natura che mi circondava.
Ringrazio il professor Ricci per la sua accoglienza e disponibilità.

Vanessa Speranza